Eventi Musicali

Depeche Mode vs. la destra statunitense

Depeche Mode vs. la destra statunitense

Il mese scorso Richard Spencer, appartenente al movimento di destra statunitense ‘Alt-right’, aveva prima legato i Depeche Mode alle sue posizioni politiche, per poi dire che si era trattato uno scherzo, nel momento in cui il gruppo aveva avuto da ridire sulla questione.
In una recente intervista rilasciata a Billboard da Dave Gahan, il giornalista è tornato sull’argomento facendo notare come spesso i messaggi universali contenuti nei testi dei Depeche, sono aperti al fraintendimento e/o usati per scopi che non si potevano immaginare. Il cantante della band inglese, confermando tale cosa, ha continuato dicendo che “… ciò che facciamo è più legato ad un’estetica socialista – o della classe operaia, se ti piace – industriale. Che è quella da dove veniamo. Veniamo dalle case popolari dell’Essex, che è davvero un posto di merda, a soli 30 minuti a est di Londra, dove hanno mandato la gente quando Londra stava diventando troppo popolata alla fine degli anni sessanta. Quindi non ho proprio capito di cosa parlava. […] Lui può dire quello che vuole, ma allo stesso tempo, è stato un po’ inquietante. Non ho mai avuto a riguardo così tante chiamate o messaggi dalla gente, dagli amici e dagli altri artisti, anche scioccati, del tipo ‘Cos’è tutto cio?’ “.

Andrea Zanella

Marzo 15th, 2017

No comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *