Music and News

Mercoledi 22 Gennaio 2014

Mercoledi 22 Gennaio 2014

Kanye West ha seri problemi a restare fuori dai guai, nonostante sia uno tra i rapper più di successo sulla piazza. E infatti ora è oggetto di indagine da parte della polizia di Beverly Hills – stando a quanto riportato dall’Hollywood Reporter – per avere aggredito un diciottenne nella sala d’attesa di un chiropratico.LOVE LOCKDOWN-KAYE WEST

Nello scorso luglio, come forse si ricorderà, Anna Laura Millacci, compagna di Massimo Di Cataldo, aveva accusato il cantante – per mezzo di un post apparso sulla propria pagina Facebook – di averla sottoposta a ripetute e terribili violenze.La polizia aveva attivato verifiche sul materiale pubblicato sul popolare social network. Adesso, sostiene l’avvocato Daniele Bocciolini, difensore dell’artista, la consulenza disposta dalla Procura gli dà ragione, confermando “che non c’è prova di lesioni né di procurato aborto” QUALUNQUESIA

Shakira e Rihanna hanno simultaneamente dato notizia della pubblicazione online dell’audio della canzone “Can’t remember to forget you”. Il brano di Shakira, al quale partecipa RiRi, sarà incluso nel nuovo album della cantante colombiana. Il pezzo, piuttosto sorprendentemente, è essenzialmente una canzone ska con un refrain pop. CAN’T REMEMBER TO FORGET YOU

Il Britpop, la corrente musicale sorta ad inizio anni Novanta ed esplosa verso la metà dello stesso decennio grazie specialmente a Blur ed Oasis, diventa un drink. Se quanto riporta “City AM” è esatto, Alex James dei Blur ha chiesto la registrazione ufficiale del marchio e della denominazione già nello scorso ottobre mentre il 10 gennaio l’Intellectual Property Office britannico ha pubblicato la richiesta. Che tipo di drink sarà un giorno – se mai lo diventerà – il Britpop? La licenza richiesta dal 45enne bassista dei Blur, che come noto è anche un apprezzato produttore di formaggi, andrebbe a coprire le tipologie “bevande arricchite con minerali aggiunti”, “birra a bassa gradazione” e “alcopop”. I nomi particolari per prodotti o persone sono una prerogativa del musicista di Boscombe, visto che un suo prodotto caseario è registrato come “ Blue Monday” come la canzone dei New Order; inoltre uno dei suoi tre figli maschi è stato battezzato col nome di Galileo mentre un altro si chiama Geronimo. BLUE MONDAY

David Bowie inizia il 2014 con un singolo di quarant’anni fa. L’artista ovviamente non ha alcuna colpa, ammesso che di colpa possa trattarsi per una semplice ripubblicazione: si tratta di accordi commerciali e non artistici. Il singolo, che è un signor singolo, è “Rebel rebel” che il prossimo 10 marzo sarà disponibile come 45 giri picture disc. Certamente feticcio per collezionisti e completasti ma oggetto non del tutto inutile per i fan del White Duke in quanto sulla facciata A trova posto il mix originale del brano, mix che non veniva ristampato su singolo dai primi anni Ottanta e che ancora oggi non è mai finito su CD. REBEL REBEL

Durante il mese di settembre del 2013 si era diffusa la notizia che Christine McVie si sarebbe riunita ai Fleetwood Mac per un concerto londinese, dopo 15 anni di separazione (durante i quali la cantante si è allontanata dal mondo della musica).Ebene, i concerti devono avere fatto scattare la scintilla nuovamente, perché quella che pareva una reunion a tempo determinato sembra essersi trasformata in una reunion vera e propria.GYPSY

“Hungry like the wolf” dei Duran Duran è uno di quei brani arcinoti; come accade a tutti i pezzi del genere, è stato inevitabile che – nel corso degli anni – il mondo della pubblicità lo fagocitasse e utilizzasse più volte. E con il benestare del gruppo, che nel peggiore dei casi ha potuto trarre un beneficio economico dalla cosa.Sembra, però, che l’ultima apparizione della canzone in uno spot abbia fatto infuriare Simon Le Bon e compari. Si tratta di una pubblicità che reclamizza uno yogurt e la band si è trovata a vederla in tv, senza essere informata del fatto che come accompagnamento musicale era stato utilizzato proprio il loro successo del 1982.In un comunicato ufficiale si può leggere: “ i informiamo del fatto che i Duran Duran non supportano questo utilizzo della loro musica Dunque vien da pensare che i Duran Duran non amino lo yogurtHUNGRY LIKE THE WOLF

Dell’entrata di Ke$ha in rehab si era parlato lo scorso 4 gennaio, quando la cantante, da poco fattasi ricoverare, aveva detto: “Devo imparare ad amare me stessa ancora una volta”. A raggiungere l’artista nel medesimo luogo di cure, il Timberline Knolls in Illinois, è ora sua madre. La bizzarra notizia è stata diffusa dalla rivista “Star” alla quale la signora, Pete Sebert (la cantante è infatti iscritta all’anagrafe come Kesha Rose Sebert), ha riferito d’essere affetta da PTSD e cioé “post-traumatic stress disorder”. La madre della cantante ha affermato che sta per entrare in clinica, nei pressi di Chicago, anche lei. E ha detto: “ ntro oggi alla Timberline Knolls, su sollecitazione di mia figlia”. TIMBER

La carriera discografica di John Travolta pareva terminata definitivamente negli anni Ottanta. Dopo i fasti di “Grease”, colonna sonora dell’omonimo film del 1978 con il celebre duetto “You’re the one that I want” con Olivia Newton-John, c’era stato ben poco, giusto un paio di
ospitate su singoli (Carly Simon, Miley Cyrus). Il figlio di Salvatore Travolta, nonno siciliano, aveva preferito dedicarsi al cinema. Poi, nel 2012, era arrivato il natalizio “This Christmas” con Olivia che però non aveva esattamente infiammato le classifiche. Ora però l’attore, che tra poco più di un mese compirà sessant’anni, vorrebbe tornare alla discografia. La notizia proviene dal “National Enquirer” ed è dunque da prendere con estrema cautela. Secondo il settimanale scandalistico USA, John sarebbe al lavoro, ammantato di segretezza, in studio per assemblare un album ispirato ad Elvis Presley. Pare che John sia convinto che, se riuscirà a raggruppare attorno a lui “la squadra giusta”, ne verrà fuori un disco memorabile. SUMMER NIGHTS

Rosa

Gennaio 22nd, 2014

No comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *