Music and News

Mercoledi 26 Marzo 2014

Mercoledi 26 Marzo 2014

Dolcenera ha pubblicato sulla sua pagina Facebook ufficiale, direttamente dal banco del missaggio del suo nuovo album in studio, un nuovo video: nella clip, che dura appena sei secondi e che potete vedere cliccando qui, è possibile ascoltare brevissimi frammenti di quelle che saranno le tracce contenute all’interno dell’ideale successore di “Evoluzione della specie” del 2011. “Astronave musica”, questo forse il titolo del nuovo album di Dolcenera, dovrebbe raggiungere il mercato entro la prossima estate.

l debutto dei Kiss avvenne nel 1974, con il leggendario “Hotter than hell”: in questo 2014, quindi, la band celebra i propri 40 anni di attività discografica – anche se i natali della formazione risalgono al gennaio del 1973.Per festeggiare degnamente questo importante anniversario, i Kiss hanno programmato una campagna massiccia di ristampe di tutto il loro catalogo – e stiamo parlando di un’operazione davvero in grande stile, con uscite a raffica e un cofanetto mastodontico.

Spesso l’entusiasmo dei fan supera alcune regole del comune buonsenso e porta i più intraprendenti a impossessarsi di oggetti appartenenti ai loro artisti preferiti, come souvenir speciale e unico. E probabilmente è ciò che è accaduto agli Arcade Fire che, lo scorso 18 marzo, si sono visti derubare di una delle maschere giganti – le classiche bobblehead, i “testoni” – che utilizzano sul palco durante i loro show.

Il furto è avvenuto in occasione di un concerto a Bridgeport, Connecticut, e a sparire è stata la maschera di solito indossata da Richard Reed Parry. La band, ora, ha reso noto un comunicato con relativo appello a restituire il maltolto. Ecco cosa scrivono gli Arcade Fire: “Il mascherone di Richy è stato rubato durante il nostro concerto a Bridgeport, CT. Questa maschera è un pezzo unico ed è fondamentale per i nostri live. Abbiamo delle foto del momento del furto, ma – piuttosto che procedere con una denuncia – preferiremmo che la persona che l’ha presa ci contattasse per restituirla.

Continuano le bizzarrie degli hard rocker australiani Wolfmother, che – dopo un 2013 all’insegna del dadaismo (scioglimento, trasformazione di un album della band in disco solista di Andrew Stockdale, reunion dopo 10 settimane) – sembrano non avere abbandonato il gusto per la sorpresa.E’ infatti appena uscito, alla chetichella e senza annunci, il vero e proprio terzo disco del gruppo, ossia il successore di “Cosmic egg” del 2009; il disco si intitola “New crown” ed è totalmente autoprodotto, tanto che è disponibile – almeno al momento – solo su Bandcamp, dove è possibile ascoltarlo interamente in streaming, comprarlo per 7 dollari australiani, oppure acquistare singoli brani (al prezzo di 1 dollaro australiano ciascuno).

Poco prima dello scorso Natale si era saputo che Aretha Franklin, da lungo tempo discograficamente inattiva, si sarebbe presto messa a lavorare su un nuovo progetto “dedicato alle signore della canzone”.La Queen of Soul ha affermato che della partità sarà anche Andre 3000 del duo hip-hop OutKast. L’artista di Memphis, come riportano fonti USA, ha spento le 72 candeline presso l’hotel Ritz-Carlton di New York con un piccolo aiuto da parte dell’amico Denzel Washington. E ha detto ai reporter che, per il suo prossimo album, sta lavorando con Babyface e – appunto – Andre 3000. La veterana cantante ha aggiunto che sta cercando un contratto discografico per il figlio Kecalf, il quarto e ultimo che ha avuto, e per la nipote Victorie.

Ai Sony Studios di Culver City, in California, i Coldplay hanno presentato dal vivo, di fronte a un pubblico di 800 invitati, il loro prossimo album, “Ghost stories”. Il resoconto del giornalista Steve Appleford è dettagliato: il brano iniziale è stato “Paradise”, seguito da “Clocks”, dopodiché i Coldplay hanno suonato nella stessa sequenza in cui verranno incluse nel disco tutte le nove canzoni dell’album che uscirà il 19 maggio (alcune delle quali erano già state eseguite in occasione dell’iTunes Festival qualche giorno fa).

AUAGURI A DIANA ROSS

Rosa

Marzo 26th, 2014

No comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *