Music and News

Mercoledi 5 Febbraio 2014

Mercoledi 5 Febbraio 2014

In quattro album e una decina di anni, i Band Of Horses si sono guadagnati la fama di essere una delle più solide band di rock americano “classico”. E puntano a consolidare ancora di più questa “classicità” con “Acoustic at the Ryman”, album dal vivo registrato nello storico teatro della capitale del Tennesse, in uscita il prossimo 11 febbraio.

Un altro libro su Springsteen? Si, ma da una prospettiva diversa. Perché sul Boss è stato scritto di tutto, di più.Basterebbe quel “Mary’s dress waives/Like a vision she dances across the porch” che apre la canzone più bella e famosa di Springsteen, “Thunder road”, per ricordarci che l’universo di Springsteen è sì fortemente maschile, ma popolato di tanti personaggi femminili memorabili. Personaggi come le varie Rosalita, Crazy Janey – solo per citare la prime che vengono in mente – senza i quali questo universo non avrebbe senso: De Rossi li ripercorre, dal primo album all’ultimo “High hopes”, con una coda: “Tutti (o quasi) i numerosi personaggi femminili che abbiamo incontrato nell’intera produzione springsteeniana, confluiscono in un unico carattere, quello della jersey girl”, scrive – “una persona precisa, una donna che dal 1984 è al fianco di Bruce Springsteen”, ovvero Patti Scialfa (la cui produzione solista è assai apprezzabile ma ovviamente in ombra di cotanto marito).Insomma, un libro interessante per i fan, ma non solo, per rileggere la produzione di Springsteen da un punto di vista tanto particolare quanto importante per capire la sua produzione.
Non c’è ancora nulla di ufficiale al 100%, ma sembra proprio che i Guns n’Roses la prossima primavera saranno impegnati, per la seconda volta, in una residency presso l’Hard Rock Hotel & Casino di Las Vegas.Nella pagina Facebook dell’Hard Rock Hotel & Casino, infatti, è comparso un post con il logo dei Guns e una didascalia che recita: “In arrivo nella primavera 2014. Mandate un sms al 97580 per essere i primi a sapere la grande notizia”. Manca, dunque, una conferma da parte della band – e non è cosa da poco, conoscendo la volatilità e volubilità di Axl Rose.

Polemichina divertente post Super Bowl… pare che durante il loro cameo nel mezzo dell’esibizione di Bruno Mars, i Red Hot Chili Peppers abbiano suonato in playback. Esatto: mimando e senza strumenti collegati agli amplificatori.
A notare questa piccola trasgressione – che in effetti non ci si aspetterebbe dai RHCP – sono stati colleghi musicisti e fan, che hanno twittato alcuni fermo immagine dell’esibizione, scatenando ilarità e qualche mugugno.
E’ incontrovertibile che Flea abbia suonato tutto il tempo con il basso scollegato: il foro in cui va inserito, infatti, il jack (o il trasmettitore) è chiaramente visibile in diverse foto ed è vuoto.

I New Kids On The Block, tra le boyband più popolari degli anni Ottanta con 80 milioni di copie di album quasi tutte vendute tra 1986 e 1990, hanno annunciato tutte le date del loro tour europeo. L’Italia non c’è. Per chi vuole e può permetterselo, non resta che prendere treno od aereo e recarsi a uno dei concerti più prossimi alle italiche frontiere, come ad esempio quello di Zurigo il prossimo 13 maggio.

Il “Godlike genius award”, premio speciale del “New Musical Express”, quest’anno va ai Blondie. Il gruppo, che è appena stato incluso nel cartellone dell’imminente concerto per Amnesty International a New York City, andrà a ritirarlo di persona agli NME Awards che si terranno alla 02 Academy di Londra il prossimo 26 febbraio. Debbie Harry, la 68enne cantante della band, ha affermato: “Bellissimo. E’ una cosa un po’ esagerata, ma è sempre bello ricevere un riconoscimento”.

Con l’arrivo dei Kings Of Leon è stato completato il trio degli headliner della prossima edizione del festival dell’Isola di Wight. La formazione dei fratelli Followill, che nello scorso settembre ha pubblicato l’album “Mechanical bull”, si unisce ai precedentemente annunciati Biffy Clyro e Red Hot Chili Peppers. I KoL capitaneranno la serata conclusiva, quella della domenica, tornando sull’isola per la prima volta dal 2011.
La manifestazione britannica è stata rilanciata nel 2002 dopo un’interruzione di ben 32 anni.

Imprevisto e fuori programma al concerto che Taylor Swift stava tenendo, sabato sera, alla 02 Arena, il primo dei cinque show della cantante USA nella capitale britannica: verso la metà di “We are never ever getting back together”, uno spettatore ha dribblato i controlli ed è corso sul palco verso l’artista. L’uomo aveva in mano un pezzo di carta, forse un appello o una richiesta, che probabilmente voleva consegnare alla cantante, ma è stato placcato da due membri della security prima che potesse arrivare fino a Taylor.Più tardi sul palco ha fatto l’ingresso un uomo invece espressamente invitato, Ed Sheeran. I due hanno dato vita a un duetto su “Lego house” del cantautore di Halifax.

Rosa

Febbraio 4th, 2014

No comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *