Music and News

SABATO 21 DICEMBRE 2013

SABATO 21 DICEMBRE 2013

Sentito a margine della sua partecipazione al programma televisivo Jack on Tour, il tastierista dei Subsonica Boosta (nella foto) ha offerto una breve anticipazione relativa a programmi a breve termine della band torinese, già impegnata da diverse settimane nella lavorazione di un nuovo album in studio, ideale seguito di “Eden” del 2011: “Più passa il tempo più abbiamo bisogno di rigenerarci”, ha spiegato Dileo, “Per il resto abbiamo iniziato a scrivere, e ne abbiamo di nuovo, ancora voglia. Credo che ci rivedremo sui palchi entro l’autunno prossimo. E sarà bello esserci”.

L’annuncio arriva a sorpresa, così a sorpresa che non può non generare qualche sospetto. Possibile che un diciannovenne con milioni di estimatrici, amato e coccolato, ancora sulla cresta dell’onda nonostante più giovani emergenti stiano già reclamando il suo scettro, voglia togliersi di mezzo? Impossibile, verrebbe da dire. Eppure è quanto ha da poco annunciatoJustin Bieber.
La notizia ovviamente in queste ore sta provocando reazioni contrapposte: incredulità, se non disperazione, da parte delle sostenitrici; contentezza, se non giubilo, da parte di chi non l’ha mai potuto sopportare.

A margine di una lunga intervista a Bruce Springsteen incentrata sul nuovo album “ igh hopes” pubblicata dall’edizione statunitense di Rolling Stone, lo storico manager del Boss Jon Landau ha lanciato un’indiscrezione che non mancherà di interessare gli irriducibili del rocker del New Jersey: benché quest’anno ricorra il trentennale della pubblicazione di “Born in the U.S.A.”, album che consegnò definitivamente l’artista al grande pubblico, le prossime mosse discografiche della voce di Long Branch non riguarderanno il disco di “I’m on fire” e “Dancing in the dark”.

La compilation “Now that’s what I call music! 85” è risultato l’album più venduto nel 2013 suiTunes: la raccolta include hit come “Still into you” dei Paramore, “22” di Taylor Swift, “Get lucky” dei Daft Punk e “Blurred lines” di Robin Thicke, quest’ultima risultata anche la canzone più venduta dell’anno sulla piattaforma di casa Apple. Lo staff dello store online ha nominato il lavoro di debutto dei London Grammar “ f you wait” disco dell’anno e “Get lucky” dei Daft Punk canzone dell’anno.

Merchandise in puro stile british per i Blur, che – impegnati nel festival Big Day Out in Australia – hanno fatto debuttare al loro stand due articoli nuovi di zecca: il primo è un basco in lana, con ricamato il logo della band, in vendita a 35 sterline. Con 69 sterline, tuttavia, ci si può assicurare l’articolo più costoso presente nello store della band inglese, ovvero un servizio da thè in porcellana recante l’artwork di “Parklive”.

Dopo la notizia dell’ammissione nella Rock’n’Roll Hall of Fame dei Kiss, nel 2014, la versione statunitense di Rolling Stone ha contattato subito Gene Simmons che si è dimostrato decisamente soddisfatto (del resto era molto tempo che la querelle sull’esclusione della band andava avanti).
E sull’onda dell’entusiasmo si è sbilanciato a dire che per l’occasione – ma solo per quel frangente – sarebbe disposto a esibirsi insieme ai due ex compari (ma fondatori del gruppo) Peter Criss e Ace Frehley, nonostante in passato abbia detto che non avrebbe mai più suonato con loro, arrivando a definirli “un cancro” nel sistema della band.

A volte gli aggiornamenti del proprio sito web possono portare a equivoci piuttosto macroscopici, complice magari una scelta lievemente ambigua, nelle possibili interpretazioni, di qualche elemento grafico.
E’ accaduto a George Michael, il cui sito accoglie i visitatori con l’immagine – piuttosto funerea a onor del vero – di un sipario rosso, chiuso, su uno sfondo nero. In basso una scritta promette novità per il 2014. Non ci sono contenuti accessibili, né altre info di sorta: il sito è stato in pratica bloccato e sostituito da questa pagina.
Subito sono partite le speculazioni da parte di fan e stampa: in molti hanno dedotto che il sipario chiuso potesse essere un chiaro messaggio secondo cui l’ex Wham! nel 2014 avrebbe probabilmente pubblicato qualcosa di nuovo, ma si sarebbe ritirato dalle scene. E la notizia ha fatto il giro del mondo, per passaparola e rimbalzando per il Web.
Un membro dello staff di Michael, interpellato dal NME, ha però vigorosamente negato la notizia, che è totalmente inventata.

Il primo singolo dal nuovo album di Shakira sarà pubblicato già il mese prossimo, è stato annunciato. La comunicazione proviene da Sony Music Entertainment, che l’ha data questa sera. La notizia potrebbe concludersi anche qui, visto che il solo elemento aggiuntivo è che
l’album uscirà “ad inizio 2014”; non è stato diffuso né il titolo del singolo né quello della raccolta di canzoni.

Rosa

Dicembre 21st, 2013

No comments

Comments are closed.